lunedì 12 dicembre 2011

Storia di un bighellone italiano

Francesco Tullio Altan, in arte Altan, è un  famosissimo autore del fumetto italiano. Con il suo lavoro ha tracciato la via della satira per immagini e ha creato il più importante personaggio del fumetto per adulti, Cipputi, ma anche il top di quello per bambini: la cagnetta Pimpa. Negli anni 70, a partire dalle pagine di Linus, Altan ha dato vita a una serie di storie indimenticabili, ciniche e dissacranti, ma anche avventurose.
Colombo, storia  di un bighellone, è il fumetto dedicato  al viaggio del navigatore genovese alla scoperta dell'America e, in parallelo, all'infanzia e alla meschinità di un uomo che si trova a fare la storia del mondo senza nemmeno esserne consapevole. Un essere meschino e avido, che mette a rischio la vita di altri inseguendo una vaga idea, ma soprattutto esilarante suo malgrado, come tutti i personaggi che costellano questa avventura. Dietro e insieme a Colombo, ovviamente, ci siamo tutti noi.
Lo stile del disegno di Altan è molto curato, con sapiente utilizzo di neri e massima attenzione per la composizione e realizzazione delle tavole.
I personaggi sono uomini grassi e untuosi, dai grandi nasi ritorti e dall'aspetto sgradevole, spesso sporchi e circondati da mosche e insetti di vario genere; la situazione migliora quando ci spostiamo sugli indios, chiaramente preferiti dall'autore, l'aspetto è più sano e meno compromesso dagli agi e da una vita di dissolutezze. Anche la rappresentazione del sesso femminile è tipica di Altan: giovani ragazze, floride e formose con i due buchini delle narici a formare il piccolo naso, sagge, emancipate e che hanno capito tutto della vita.

Da sottolineare il personalissimo stile di scrittura di Altan che quando costruisce le tavole ama commentare, chiarire i punti oscuri o semplicemente far sapere che è presente e che segue con il lettore l'evolversi delle vicende. Per questo utilizza gli spazi bianchi che separano le vignette.
Nel suo Colombo, comico e dissacrante, Altan non perde l'occasione di criticare una società allo sbando, corrotta e traboccante di ideali sbagliati. Critiche ad un progresso che porta solo distruzione, a una chiesa avida che non si ferma di fronte a nulla per ottenere ciò che vuole. E tutto, come sempre, si muove grazie a favori, tangenti, conoscenze.

Colombo
di Altan
Editore Comma 22
112 B/N e colore
20,00 €

Nessun commento:

Posta un commento