domenica 27 maggio 2012

VACANZE SENZA BARRIERE

Cielo bello, mare blu,  tempo  di  vacanze  anche per chi è  disabile e  ha  problemi di  intolleranze alimentari o  allergie.  Le cifre italiane parlano di  4 milioni di  persone che avrebbero il  diritto di  godersi una vacanza senza ostacoli e difficoltà.
Quando si  parla di creare nuove occupazioni  si  potrebbe investire in un settore come questo, visto anche l'innata possibilità turistica di  un  paese come  il nostro. 
Le difficoltà riscontrate da chi deve affrontare una vacanza ed è  disabile divengono  tali che  molti son  costretti a  farsi  accompagnare se  non  addirittura a rinunciarvi.
La  provincia di Ravenna rende accessibili 13 nuove spiagge accompagnate da posti auto,passerelle di legno e lettini (anche per muoversi in  acqua)., vi  sono  anche  i  siti di Village for all V4A, Altoadigepertutti.it,disabili.com che  aiutano nella ricerca delle  strutture piu' adeguate.
Segnalo un' interessante  iniziativa "Adotta 1km di  sogno" in  partenza da Trieste  il  1 giugno, un sogno lungo tutta l'Europa, il  sogno di un  futuro libero dalla  discriminazione e da tutte le  barriere sia  fisiche che mentali dell'associazione umanista "Viaggiare per un  sogno oltre le barriere -onlus"creata da Pietro Rosenwirth.
Pietro classe 1969, invalido civile , ha promosso diverse campagne di  sensibilizzazione come  "Disabili:diritto al  movimento" per l'abbattimento delle  barriere  architettoniche. Numerosi  anche  i  viaggi  intrapresi fra  cui  nel maggio  2011 cinque capitali con  1 scooter-trike omologato in  Italia, piu'di  4000 km nell'ex Mittel-Europa. 
La  strada  è  ancora  lunga, ma  iniziative  come  questa e una maggiore  attenzione a  chi  è  portatore di handicap  sicuramente  migliorerebbero  le  condizioni quotidiane  di  chi  è costretto  a  lottare  contro barriere  e pericoli . La vita  di un  disabile è  VITA  e non  mera sopravvivenza.

Nessun commento:

Posta un commento