giovedì 8 dicembre 2011

Pittura umana


"After Love" di Guseppe Longo
Generalmente si definisce pittore o pittrice chi esprime la sua percezione della realtà attraverso l'uso del pennello e dei colori dando vita ad un'immagine.
Giuseppe Longo, classe 1958, torinese è un artista contemporaneo che lascia il segno, graffia l'anima.
L'attento studio delle ombre, delle luci, dei soggetti sono un mix che difficilmente lascia indifferenti. Si è come magicamente coinvolti in un turbinio di emozioni dovute al pathos sprigionato dalle tele dell'artista.
Alcuni hanno descritto la sua arte come "una sofferta indagine escatologica, mediata da simbologie di stileni proteiformi e frammenti poetici". Pittore figurativo, cerca di uscire dal classico raffigurato non per testimoniare ma per esaltare la magnificenza di un attimo.
"Cerco di mostrare piccoli momenti che quotidianamente ruotano intorno alla nostra esistenza. Attimi intrisi di poesia, di amore e di tenerezza che viviamo e non vediamo"

Nessun commento:

Posta un commento